TERAPIE

Un ciclo completo di terapia consta di tre-quattro sedute.

Un ciclo completo di terapia consta di tre-quattro sedute. I livelli di energia,la frequenza, il numero di colpi dipendono dal tipo di patologia da trattare.

I cicli sono ripetibili nel tempo. Generalmente in caso di entesopatie calcifiche oppure nel caso di patologie che si sono cronicizzate nel tempo sono necessari due cicli di terapia (sei sedute).Il trattamento non è doloroso e non richiede l’impiego di anestesia locale;possono sottoporsi a terapia ad onde d’urto i diabetici,e gli ipertesi.

Le patologie più frequentemente trattate dei tessuti molli sono:

  • tendinopatia calcifica e non calcifica della spalla (periartrite scapolomerale);
  • borsiti acute e croniche;
  • epicondilite ed epitrocleite (gomito del tennista e del golfista);
  • pubalgia e sindrome degli adduttori,pertrocanterite;
  • tendinite Achillea;
  • tendinite del rotuleo;
  • le fasciti plantari con o senza sperone calcaneareaffezioni a carico delle piccole articolazioni metatarsalgie del piede,rizoartrosi e sindrome di De Quervain (mano e polso);
  • esiti dei traumi distorsivi della caviglia
  • esiti calcifici di ematomi post-traumatici.

Sperone calcaneare plantare

Sperone calcaneare plantare e inserzione achilleo trattamento con onde d’urto focalizzate.

Tendinopatia calcifica di spalla

Ritardo di consolidazione frattura omero sinistro in giovane di sesso maschile

La frattura associata alla lesione del nervo radiale, trattata con fissatore esterno ad Agosto 2021.
RX novembre 2021 riscontro di ritardo di consolidazione della frattura il paziente inizia trattamento con magnetoterapia.

Gennaio 2022 giunge alla nostra osservazione viene sottoposto ad un ciclo di 4 sedute di onde d’urto focalizzate ad alta potenza 2 sedute settimanali.

Controllo RX ad un mese dall’ultima seduta di onde d’urto: si apprezza notevole progressione dei processi consolidativi della frattura nota.


La Terapia – S.I.T.O.D.

Le raccomandazioni contenute nel presente documento rappresentano una dichiarazione di consenso dei principali esponenti della terapia ad onde d’urto extracorporee in Europa. Le presenti raccomandazioni si basano su pubblicazioni precedenti.
I risultati pubblicati dipendono dai parametri della fonte energetica, dall’energia individuale e totale, dalle condizioni di localizzazione della posizione, dalla frequenza del trattamento e dall’obiettivo che si intende raggiungere con il trattamento (disintegrazione, neogenesi del tessuto connettivo, terapia del dolore). I principi medici fondamentali, oltre alle norme e agli standard della chirurgia conservativa ed operativa e dell’ortopedia, si applicano alla terapia ad onde d’urto extracorporee.
Esiste consenso sulle condizioni di applicazione generale della terapia ad onde d’urto.
Il risultato della terapia ad onde d’urto è influenzata positivamente:

  • dall’esperienza del medico
  • da un’apparecchiatura adeguata
  • dal chiaro posizionamento della terapia ad onde d’urto extracorporee nella gamma delle esistenti procedure di trattamento

II risultato può essere influenzato negativamente:

  • quando i criteri di esclusione non sono applicati o quando non esiste un consenso generale sugli stessi
  • da malattie ortopediche secondarie
  • da malattie secondarie non ortopediche
  • dal grado dì cronicità

Non è possibile delegare il trattamento!

Fonte: S.I.T.O.D. Società Italiana Terapia con Onde D’urto

ORARI DI APERTURA

Tutti i giorni risponde la segreteria per appuntamenti dalle 8.30 alle 12.30

Lunedì

08:30 ~ 13.00

Mercoledì e Giovedì

15:30 ~ 20.00